“..con il calor del legno il mio pensiero si trasforma in segno”

Mi sono sempre piaciute! Ma le penne “le belle penne” costavano e costano troppo. Come a volte mi capita di fare nella vita mi sono detto: e se provassi a farmi una penna da solo ? E così è stato !

Per puro diletto, per scaricare tensioni, preoccupazioni, stess o forse semplicemente per passare un pò il tempo ho comprato un piccolo tornio, ho guardato qualche tutorial su internet ed ho iniziato a modellare il legno.

E’ un’attività che non prevede molta teoria, non servono formule o complessi calcoli matematici solo alcune cose sono essenziali: La passione, il piacere della manualità finalizzata a creare per il piacere di fare, tanta pazienza.

Ogni penna “nasce” semplicemente perchè è arrivato il suo momento ! In base al mio umore, al mio stato d’animo … ai miei pensieri.  Dal mucchio scelgo un pezzo di legno che “mi ispira” ed inizio a lavorarlo; a mano libera lascio che la sgorbia segua i segnali della mia pancia e dell’ispirazione. Nella stragrande maggioranza dei casi è destinata ad entrare nella mia collezione in qualche caso mi “lascia” ….. ma “lascia” sempre un segno.

settembrina

“La mia Sierra in ulivo comodamente adagiata sul legno che l’ha generata.”